Skip to main content
Conferma la tua posizione
location select
language select
Alternativi

Perché detenere private asset?

Un grattacielo alto e un cielo nuvoloso

In un contesto di mercato incerto, gli investitori fanno fatica ad aumentare i rendimenti e ridurre i rischi. Gli asset privati – quelli cioè non negoziati sui mercati pubblici, tra cui debito privato, private equity, immobiliare e asset reali – possono contribuire a raggiungere questi obiettivi. Gli investitori dovrebbero considerare tre importanti vantaggi quando valutano l’allocazione ai mercati privati.

Gil asset reali privati hanno fornito un cuscinetto contro inflazione e recessione

Stabilità

I prezzi del mercato privato aiutano a evitare le interferenze dei mercati quotati.

Gli asset privati legati all’inflazione come gli immobili e i terreni agricoli, sono stati uno dei pochi rifugi durante le turbolenze sul mercato degli ultimi anni, e la maggior parte degli asset privati non è stato soggetto alle reazioni impulsive dei mercati pubblici.

Perché questa differenza? I mercati pubblici tendono ad essere più irrazionali e sono soggetti a momenti di panico. I mercati privati si affidano all’esperienza degli analisti per riflettere le condizioni economiche nelle loro valutazioni.

Potenziale al meglio di rendimento e flusso cedolare

Le caratteristiche offrono opportunità

L’illiquidità dei mercati privati è stata considerata un limite, ma questa stessa illiquidità crea anche opportunità. L’orizzonte temporale dell’investimento è generalmente più lungo per i mercati privati, il che consente attività di fusione e acquisizione e ristrutturazioni di più lungo termine. La proprietà di maggioranza o totale nelle società private aiuta ad allineare meglio gli interessi, acquisizioni. Inoltre, le transazioni private offrono in genere all’acquirente una trasparenza di gran lunga superiore a quella disponibile agli investitori del mercato pubblico.

Un altro fattore importante è il più ampio ventaglio di opportunità. Il numero di società private è più di 10 volte superiore a quello delle società pubbliche1 e i REIT pubblici rappresentano solo il 9,4% dei circa 20.000 miliardi di dollari del mercato immobiliare commerciale statunitense.2

L‘illiquidità è stata storicamente una barriera all’ingresso e anche i grandi investitori in mercati privati investivano solo una parte del proprio patrimonio. Gli investitori devono quindi affrontare una concorrenza decisamente inferiore e possono negoziare valutazioni azionarie più basse e rendimenti obbligazionari più elevati.

Resilienza

I flussi di cassa possono aumentare insieme all’inflazione 

Gli asset che hanno offerto rendimenti duraturi sia durante le recessioni che durante le fasi di inflazione inattesa possono essere interessanti diversificatori di portafoglio. Ad esempio, gli immobili e i terreni agricoli offrono flussi di cassa che aumentano con l’inflazione. Allo stesso tempo, le abitazioni e i generi alimentari sono business difensivi che soddisfano bisogni primari in
periodi di contrazione economica. Al contrario, i titoli di Stato a lunga scadenza e le materie prime tendono a offrire rendimenti solo in periodi di recessione o inflazione interessanti.

La vostra allocazione è all’altezza?

I piani di portafoglio variano in base ai profili degli investitori e alle condizioni di mercato, ma tutti iniziano con un’allocazione strategica. Riteniamo che i portafogli traggano vantaggio dall’allocazione in un’ampia gamma di asset class, compresi gli asset del mercato privato.

Allocazione strategica del portafoglio

Questo è un esempio ipotetico fornito a solo scopo illustrativo, e non si propone di rappresentare una previsione dei risultati degli investimenti. L'allocazione proposta è soggetta a modifiche senza preavviso e nonostante l'intenzione di realizzare l'obiettivo di investimento dei prodotti, non vi è alcuna garanzia che tali obiettivi vengano raggiunti.. Le informazioni di cui al presente non tengono conto degli obiettivi e circostanze personali del singolo investitore che dovrebbero essere alla base di qualsiasi decisione di investimento.

In questo numero
Il boom degli immobili industriali è finito?
La forza degli immobili industriali I driver della domanda di immobili industriali stanno cambiando.
Private Capital: alla ricerca della qualità
Alla ricerca di stabilità in mezzo alla volatilità I fattori decisionali che guidano le transazioni. 20 Ottobre 2023
Il self-storage: non è come gli altri settori
Prosperare nel cambiamento. Lo storage si trova in una posizione unica per ottenere buoni risultati durante i vari cicli di mercato
Contattaci
I nostri uffici

1 Data source: listed: World Federation of Exchanges (WFE); unlisted: U.S. Census Bureau.
2 Estimating the size of the Commercial Real Estate Market in the U.S., NAREIT, 30 Jun 2022. Most recent data available.

Questo materiale non è da intendersi come una raccomandazione o un consiglio d’investimento, non costituisce una sollecitazione all’acquisto, alla vendita o alla detenzione di un titolo o di una strategia d’investimento e non è fornito a titolo fiduciario. Le informazioni fornite non tengono conto degli obiettivi specifici o delle circostanze di un particolare investitore, né suggeriscono una specifica linea d’azione. Le decisioni di investimento devono essere prese in base agli obiettivi e alle circostanze dell’investitore e in consultazione con i suoi professionisti finanziari.

I punti di vista e le opinioni espresse sono solo a scopo informativo e educativo alla data di produzione/scrittura e possono cambiare senza preavviso in qualsiasi momento in base a numerosi fattori, come le condizioni di mercato o di altro tipo, gli sviluppi legali e normativi, ulteriori rischi e incertezze e potrebbero non realizzarsi. Questo materiale può contenere informazioni “previsionali” che non sono di natura puramente storica. Tali informazioni possono includere, inter alia, proiezioni, previsioni, stime sui rendimenti di mercato e sulla composizione proposta o prevista del portafoglio. Eventuali modifiche alle ipotesi formulate nella preparazione di questo materiale potrebbero avere un impatto significativo sulle informazioni qui presentate a titolo esemplificativo. I dati di rendimento indicati rappresentano i risultati passati e non predicono o garantiscono i risultati futuri. L’investimento comporta dei rischi; la perdita del capitale è possibile.

Tutte le informazioni sono state ottenute da fonti ritenute affidabili, ma la loro accuratezza non è garantita. Non vi è alcuna dichiarazione o garanzia circa l’accuratezza, l’affidabilità o la completezza, né alcuna responsabilità per le decisioni basate su tali informazioni e non si deve fare affidamento su di esse. Per le definizioni dei termini e le descrizioni degli indici, si prega di accedere al glossario su nuveen.com.

Non è possibile investire direttamente in un indice.

Informazioni importanti sul rischio

ATutti gli investimenti comportano un certo grado di rischio e non vi è alcuna garanzia che un investimento fornisca una performance positiva in qualsiasi periodo di tempo. Gli investimenti azionari comportano dei rischi. Gli investimenti sono inoltre soggetti a rischi politici, valutari e normativi. La diversificazione è una tecnica che aiuta a ridurre il rischio. Non vi è alcuna garanzia che la diversificazione protegga da una perdita. I titoli di debito o a reddito fisso sono soggetti al rischio di mercato, al rischio di credito, al rischio di tasso d’interesse, al rischio di call, al rischio di derivati, al rischio di transazione dollar roll e al rischio di reddito. Con l’aumento dei tassi d’interesse, i prezzi delle obbligazioni scendono. Gli investimenti all’estero comportano ulteriori rischi, tra cui le fluttuazioni valutarie, l’instabilità politica ed economica, la mancanza di liquidità e i diversi standard legali e contabili. Questi rischi sono amplificati nei mercati emergenti.

Come asset class, gli asset reali sono meno sviluppati, più illiquidi e meno trasparenti rispetto alle asset class tradizionali. Gli investimenti saranno soggetti ai rischi generalmente associati alla proprietà di beni immobili e agli investimenti all’estero, tra cui le variazioni delle condizioni economiche, i valori valutari, i rischi ambientali, il costo e la capacità di ottenere assicurazioni e i rischi legati alla locazione degli immobili. Gli investimenti immobiliari sono soggetti a vari rischi, tra cui le fluttuazioni del valore degli immobili, spese più elevate o entrate inferiori a quelle previste e potenziali problemi ambientali e responsabilità. Si consiglia di considerare attentamente tutti i rischi prima di investire in una particolare strategia. Una concentrazione del portafoglio nel settore immobiliare lo rende soggetto a maggiori rischi e volatilità rispetto ad altri portafogli più diversificati e il suo valore può essere sostanzialmente influenzato dagli eventi economici del settore immobiliare. Gli investimenti internazionali comportano dei rischi, tra cui quelli legati alla valuta estera, alla liquidità limitata, in particolare quando l’attività sottostante è costituita da immobili, alla minore regolamentazione governativa in alcune giurisdizioni e alla possibilità di una sostanziale volatilità dovuta a sviluppi politici, economici o di altro tipo. Come asset class, gli investimenti agricoli sono meno sviluppati, più illiquidi e meno trasparenti rispetto alle asset class tradizionali. Gli investimenti agricoli saranno soggetti ai rischi generalmente associati alla proprietà di beni immobili, tra cui i cambiamenti delle condizioni economiche, i rischi ambientali, il costo e la capacità di ottenere assicurazioni e i rischi legati alla locazione delle proprietà.

Gli investitori devono essere consapevoli che gli investimenti alternativi, compresi il private equity e il private debt, sono speculativi, soggetti a rischisignificativi , compresi i rischi associati alla liquidità limitata, all’uso della leva finanziaria, alle vendite allo scoperto e alla concentrazione degli investimenti, e possono comportare strutture fiscali e strategie di investimento complesse.

Gli investimenti alternativi possono essere illiquidi, potrebbe non esserci un mercato secondario liquido o acquirenti pronti per tali titoli, potrebbero non essere tenuti a fornire informazioni periodiche sui prezzi o sulle valutazioni agli investitori, potrebbero esserci ritardi nella distribuzione delle informazioni fiscali agli investitori, non sono soggetti agli stessi requisiti normativi di altri tipi di veicoli di investimento in pool e potrebbero essere soggetti a commissioni e spese elevate, che ridurranno i rendimenti. Gli investimenti alternativi non sono adatti a tutti gli investitori e non dovrebbero rappresentare il solo investimento. Gli investitori possono perdere tutto o quasi tutto il capitale investito. I rendimenti storici ottenuti dai veicoli di investimento alternativi non costituiscono una previsione o una garanzia di risultati futuri e non è possibile garantire che rendimenti analoghi saranno ottenuti da qualsiasi strategia.

L’investimento responsabile incorpora fattori di governance sociale e ambientale (ESG) che possono influenzare l’esposizione a emittenti, settori e industrie, limitando il tipo e il numero di opportunità d’investimento disponibili, il che potrebbe comportare l’esclusione di investimenti con buone performance. L’integrazione ESG incorpora fattori ESG finanziariamente rilevanti nella ricerca sugli investimenti a supporto della gestione del portafoglio per le strategie a gestione attiva. La rilevanza finanziaria dei fattori ESG varia a seconda dell’asset class e della strategia d’investimento. L’applicabilità dei fattori ESG può variare a seconda delle strategie di investimento. I fattori ESG sono tra i molti fattori presi in considerazione nella valutazione di una decisione d’investimento e, se non diversamente indicato nel relativo memorandum o prospetto, non modificano le linee guida, la strategia o gli obiettivi d’investimento. Nuveen, LLC fornisce servizi di investimento attraverso i suoi specialisti di investimento. Le presenti informazioni non costituiscono ricerca sugli investimenti secondo la definizione della MiFID.

Back to Top Icon